Banner Catalogazione 0

Beni Culturali

Scritto da Redazione.

La tutela del patrimonio culturale è un valore riconosciuto dalla Costituzione italiana, che all'art. 9 recita: "La repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione".

Il D. Lgs. n. 42/2004 (art. 10) definisce Beni Culturali "le cose immobili e mobili appartenenti allo Stato, alle regioni, agli altri Enti pubblici territoriali, nonchè ad ogni altro ente ed istituto pubblico e a persone giuridiche private senza fine di lucro, che presentano interesse artistico, storico, archeologico o etnoantropologico".

Con l’entrata in vigore del Codice, sono state introdotte rilevanti novità rispetto alla disciplina previgente; in particolare, riguardo l’individuazione dei beni sottoposti a tutela, sono stati stabiliti specifici criteri per l’identificazione ed il riconoscimento dei beni facenti parte del patrimonio culturale, con distinzione tra cose appartenenti a soggetti pubblici e a soggetti privati; alla  tutela è stata affiancata la nozione di valorizzazione del patrimonio culturale, ed è stata razionalizzata la materia dei controlli sui lavori aventi ad oggetto beni culturali.

I Beni Culturali sono sottoposti dal Codice ad una specifica disciplina di tutela esercitata sulla base di una adeguata attività conoscitiva, attraverso specifiche attività volte a garantire la protezione e la conservazione de patrimonio culturale al fine di assicurarne il godimento alla collettività e la trasmissione alle generazioni future. Non possono essere distrutti, danneggiati o adibiti ad usi non compatibili con il loro carattere storico-artistico o tali da recare pregiudizio alla loro conservazione. L’esercizio della tutela si svolge attraverso una serie di attività di tipo tecnico e amministrativo volte a regolare diritti e comportamenti.