Beni Paesaggistici

Scritto da Redazione.

La Soprintendenza svolge attività finalizzate alla conservazione, tutela e valorizzazione dei beni paesaggistici di cui alla Parte Terza del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 “Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell’art. 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137” e s.m.i., in conformità di quanto disposto dall’art. 18, comma 1, lett. O del D.P.C.M. 26.11.2007, n. 233 “Regolamento di riorganizzazione del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo a norma dell’art. 1, c. 404 della Legge 27 dicembre 2006, n. 296”. In base a tale norma, infatti, le soprintendenze esercitano i compiti in materia di tutela del paesaggio ad esse affidati dal Codice.

La Soprintendenza in particolare:

  • detiene e cura l'archivio dei decreti ministeriali di vincolo riguardanti le bellezze individue e d'insieme ai sensi degli artt. 136 e 142 del D. Lgs. 42/2004 e s.m.i.;
  • cura, custodisce e aggiorna la cartografia dei vincoli paesaggistici depositate presso l'Ufficio;
  • cura i rapporti con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise, cura l'istruttoria per la proposizione di nuovi decreti di vincolo paesaggistico, ove si ritiene che sussista la necessità di tutela del territorio, a supporto ed in collaborazione con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise e, per il suo tramite, con la Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l'architettura e l'arte contemporanee, sia nell’ambito del procedimento previsto dall’art. 138 del D.Lgs. 42/2004, attraverso le Commissioni Provinciali appositamente costituite ai sensi dell’art. 137 del medesimo D.Lgs., oppure nell’ambito del procedimento surrogatorio di parte ministeriale previsto dal successivo 141.